News

Home / News / Come eliminare la cellulite
Come eliminare la cellulite

Come eliminare la cellulite

Written on 29/03/2021
by Dr. Pasquale Ambrosio

La cellulite è il disturbo più diffuso tra le donne e colpisce oltre il 90% di esse. Le conseguenze della cellulite sono molto visibili a livello estetico e sono causa di malessere psico-fisico che peggiora sensibilmente la qualità della vita. Eliminare la cellulite è possibile ma bisogna innanzitutto cambiare radicalmente stile di vita adottando una dieta sana ed equilibrata e iniziando a fare esercizio fisico regolare.

Non bisogna dimenticare che la cura della cellulite passa attraverso trattamenti che, progressivamente, devono andare dalle creme anticellulite alle terapie di medicina estetica più complesse e innovativa, senza tralasciare la necessità di imparare a conoscere bene il proprio corpo.

 

Come eliminare la cellulite: cellulite estetica o batterica?

La cellulite è causata principalmente da cause genetiche e ormonali. Si presenta anche in soggetti in forma e normopeso e si insinua tra i tessuti peggiorandone la funzionalità. La cellulite però può essere anche di natura batterica ed in questo caso, ovviamente, non può essere associata alla comune cellulite e trattata come tale.

Il termine cellulite può essere utilizzato per descrivere 2 diverse condizioni:

  • Infezione batterica del derma provocata da streptococchi, stafilococchi ed altri batteri.
  • Infiammazione cronica del pannicolo adiposo riconducibili a fattori ormonali e genetici.

 

Definizione di cellulite

La cellulite “estetica” è una infiammazione cronica del tessuto adiposo e si manifesta con inestetismi della pelle, come la pelle a buccia d’arancia o i noduli negli stadi avanzati, ed un interessamento del microcircolo e delle terminazioni nervose. La cellulite è una condizione a carattere degenerativo caratterizzata da stadi sempre più gravi e difficili da trattare.

 

Come eliminare la cellulite: è una malattia?

La cellulite estetica non è considerata una malattia ma un inestetismo ed è generalmente asintomatica. Nel corso della storia, però, i tentativi di accreditare la cellulite come patologia sono stati numerosi soprattutto se si prendono in considerazione gli effetti devastanti sui tessuti e sotto il profilo psicologico.

 

Tipi di cellulite

La cellulite si presenta con un’evoluzione per stadi dove i tessuti subiscono forti cambiamenti ed una sostanziale compromissione della funzionalità originaria. Il fenomeno si sviluppa con un aumento del volume degli adipociti oltre la loro capacità. La compressione sui setti fibrosi causa un inspessimento degli stessi che generano trazione cutanea e l’effetto a buccia d’arancia. Inoltre, l’aumento del volume del tessuto adiposo peggiora la condizione dei vasi del microcircolo venoso e linfatico interrompendo gli scambi metabolici e favorendo l’accumulo di sostanze di scarto, acqua e tossine.

Gli stadi della cellulite sono:

  • Cellulite edematosa

La cellulite edematosa è lo stadio iniziale. Prevalentemente asintomatico non mostra segni evidenti di inestetismi se non in alcune aree e attraverso palpazione della cute.

La cellulite fibrosa rappresenta lo stadio con maggiore diffusione. La pelle a buccia d’arancia è ben evidente e gli accumuli adiposi iniziano a mostrarsi con una diversa colorazione e freddi al tatto.

  • Cellulite sclerotica molle

In questa fase i noduli crescono in modo consistente compromettendo seriamente il profilo estetico e segnalando sintomi importanti a carico degli arti inferiori. La cellulite sclerotica molle necessita di trattamenti di medicina estetica per essere curata.

  • Cellulite sclerotica

L’ultimo stadio della cellulite è lo stadio più severo del disturbo. I trattamenti diventano inefficaci per cui si rende necessario intervenire con la chirurgia estetica. Il processo diventa pressoché irreversibile.

 

Cause della cellulite

Le cause della cellulite sono principalmente di natura genetica e ormonale. Nonostante non sia possibile eliminare queste cause totalmente è possibile contenere la cellulite cercando di limitare i fattori aggravanti che incidono pesantemente sull’evoluzione del disturbo.

I fattori aggravanti sono rappresentati da:

  • Stile di vita sedentario
  • Dieta scorretta
  • Cali e aumenti ponderali repentini
  • Abiti stretti
  • Calzature con tacchi e strette
  • Postura
  • Fumo
  • Obesità
  • Pillola contraccettiva
  • Alcuni farmaci
  • Fattori ormonali
  • Insufficienza venosa
  • Mancanza di sonno
  • Stati di stress che causano alterazioni metaboliche

 

Come eliminare la cellulite: trattamento

Eliminare la cellulite richiede un multiplo approccio che chiami in causa dieta, esercizio fisico e trattamenti. Quest’ultimi, inoltre, non devono essere considerati come risolutori del disturbo sia perché in molti casi riescono solo a contenere la cellulite sia perché la loro azione senza esercizio fisico e dieta è pressoché inutile.

I trattamenti anticellulite più comuni sono le creme. Possono essere utilizzate per gli stadi iniziali della cellulite ed aiutano principalmente ad aumentare il tono e l’elasticità della pelle oltre ad idratarla in profondità. Non hanno alcuna azione sugli accumuli adiposi e sul ripristino del microcircolo. Per agire in profondità nel trattamento della cellulite ed eliminare adiposità e ripristinare il microcircolo è necessario intraprendere cicli di trattamenti di medicina estetica. I trattamenti più efficaci nella cura della cellulite sono:

  • Subcision guidata

La subcision guidata, approvata dalla FDA per cosce e glutei, prevede la recisione dei setti fibrosi per migliorare l’aspetto della cellulite È una procedura ambulatoriale della durata di 45-60 minuti.

  • Massaggio connettivale

Il massaggio connettivale è un massaggio manuale effettuato cercando di raggiungere in profondità i tessuti per stimolarne l’attività. È efficace sul microcircolo venoso e linfatico.

  • Linfodrenaggio

Il linfodrenaggio favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Sebbene sia adatto a tutti, questo tipo di massaggio non è efficace nelle forme gravi.

La mesoterapia prevede la somministrazione intradermica dei farmaci al fine di aumentarne l’efficacia e ridurne l’impatto sull’organismo.

  • Pressoterapia

La pressoterapia è un massaggio drenante effettuato meccanicamente con dispositivi a pressione collegati ad un computer centrale.

La carbossiterapia viene utilizzata per curare la cellulite e ridurre il rilassamento cutaneo. La carbossiterapia può funzionare rompendo i setti fibrosi, aumentando la vascolarizzazione e quindi l’ossigenazione dei tessuti, con conseguente diminuzione del gonfiore e miglioramento del tono.

  • Radiofrequenza

La radiofrequenza sfrutta le onde elettromagnetiche per aumentare la temperatura dei tessuti e permettere una azione di riduzione degli accumuli adiposi e di stimolazione del microcircolo e dell’attività cellulare.

La laserterapia ha un’azione simile alla radioterapia e dunque basata sull’aumento della temperatura dei tessuti.

  • Cavitazione a ultrasuoni

Il trattamento prevede l’uso degli ultrasuoni per distruggere le cellule adipose. Ciò porta ad una riduzione della pressione esercitata dagli adipociti e si traduce in un migliore aspetto della pelle.

  • Criolipolisi

A differenza dei laser che riscaldano il tessuto per trattare la cellulite, la criolipolisi utilizza il freddo per migliorare l’aspetto della pelle.

  • Laserlipolisi

Questa tecnica prevede la definitiva scomposizione degli adipociti per mezzo di un laser sottocutaneo. I risultati sono positivi e duraturi nel tempo.

  • Liposcultura

La liposcultura è una tecnica di rimodellamento corpo che agisce sugli accumuli adiposi.

  • Liposuzione

La liposuzione è un intervento chirurgico invasivo che prevede l’aspirazione del grasso in eccesso mediante specifiche cannule. Non è da considerarsi, così come gli altri, un’alternativa alla dieta.

 

Come eliminare la cellulite: prima di iniziare qualsiasi “cura”

I trattamenti anticellulite non devono essere considerati sostitutivi della dieta, dell’esercizio fisico ed in generale di una dieta sana ed equilibrata. Inoltre i trattamenti possono avere effetti collaterali anche importanti per cui è sempre necessario rivolgersi a personale medico qualificato.

 

 

Fonti:

  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.
  • Alberto Massirone, Trattato di Medicina Estetica, Piccin Nuova-Libraria, 2010.
  • Enzo Emanuele, Cellulite: Advances in treatment: Facts and controversies, Clinics in Dermatology, Vol.1, Issue 6, 2013.
  • Neil Sadick, Treatment for cellulite, Italian Journal of Woman’s Dermatology, Vol.5 Issue 1, 2019.
  • Laura Rossi et al., Linee guida per una sana alimentazione, dossier scientifico CREA, 2017.
  • Behzad Taati et al, Exercise-Based Approaches to the Treatment of Cellulite, International Journal of medical Reviews, Vol 6 n°1, 2019.